FEDERALISMO & INDIPENDENZA | Approfondimento Politico

Il profeta dello Stato ci riprova: dopo il disastro calabrese vuole commissariare la Lombardia

Avete mai sentito l’espressione “essere più realisti del Re”? Ecco, sappiate che Majorino, il profeta dello Stato che guidava a giugno il (magro) movimento per il commissariamento della Lombardia, ci riprova e propone di “prendere in considerazione il commissariamento”.

Sì, dopo tutto il disastro calabrese di commissari su commissari. Verrebbe da chiederci se vuole mandarci quello che è stato drogato, quello no-mask o quello indagato.

Per di più un commissariamento che nemmeno il governo vuole, un po’ per ragioni elettorali (il PD lombardo vorrebbe governare la regione e commissariarla non è decisamente la cosa migliore per vincere nel 2023) sia per ragioni pratiche (non riescono a gestire i commissariamenti attuali, figuriamoci di nuovi).

In un certo senso questo statalismo ha un nonsoché di religioso: nonostante chiunque stia ridendo dietro al governo per la gestione commissariale e forse, a Roma, se potessero fingerebbero di non aver mai commissariato la Calabria per loro è una soluzione viabile, come se il governo fosse una sorta di taumaturgo che impone le mani e guarisce le situazioni problematiche, ignorando che ogni anno migliaia di persone scappano dalle sanità gestite dal taumaturgo Stato per venire a curarsi negli inferni da statalizzare.

Ciò significa che la gestione attuale della sanità lombarda sia perfetta? No di certo, ma molti dei problemi sono strutturali e non personali e non c’è commissario che tenga, c’è anzi il rischio che non abbia le conoscenze necessarie e faccia peggio degli amministratori eletti.

Dovremmo ricordarcene alle urne, quando bisognerà scegliere le varie liste e le loro proposte. Solo che il commissario, guarda un po’, non passa per le urne.

Che la totale assenza di quella che ora va di moda chiamare accountability sia anche una delle ragioni per cui queste sanità commissariate permanentemente fanno, mi si perdoni il termine, cagare?

Davvero esiste una qualsiasi ragione che non sia una cieca visione ideologica per voler proporre questo sistema decotto e fallito?

Avatar
Informatico di giorno, spietato liberista che brama la secessione del Nord di notte. Con la libera circolazione, dato che amo la pizza.