FEDERALISMO & INDIPENDENZA | Approfondimento Politico

Quei leghisti degli olandesi…

Tutti gli italiani indignati per l’immagine del giornale olandese “Elsevier Weekblad”, di orientamento liberalconservatore, che mostra i Paesi dell’Europa del Nord lavorare per mantenere l’Europa del Sud in vacanza.

Io non sono affatto indignato, anzi, mi ricorda un messaggio potente che esiste in Lombardia dai tempi del Movimento Autonomista Bergamasco: la gallina dalle uova d’oro che finiscono nel paniere altrui.

Un messaggio ormai scomparso dalla politica italiana, se non in qualche riedizione di cattivo gusto in cui la Merkel, in qualche strana maniera, deruberebbe l’Italia, da parte di neoborbonici riscopertisi “leghisti”.

Ed un messaggio ovviamente veritiero: magari non pagherà le vacanze degli italiani oggi, visto che stanno soffrendo in questo momento, ma se lo Stato italiano ha bisogno d’aiuto perché in passato ha fatto scelte indecenti non è colpa degli olandesi che non hanno alcun obbligo a sussidiare le scelte erronee degli altri Stati.

I Paesi Bassi hanno servizi pubblici, welfare, sanità (pure buona), il tutto con un livello decente di tassazione. Se c’è qualcuno in difetto è l’Italia, non di certo l’Olanda.

Io ho già detto di stare coi falchi e ora che i falchi sono divisi vi dico tranquillamente che sto coi quattro frugali. Non un euro a fondo perduto dovrebbe andare a Paesi spreconi che non accettano un piano di riforme draconiane.

E se per voi “riforme draconiane” vuol dire “tagli alla sanità” è perché evidentemente volete salvare prima le clientele e poi dopo, forse, la sanità.

La cosa tristissima è che gli italiani invece di domandarsi come mai non siano come l’Olanda riescono solo a cimentarsi in discorsi sul come loro si scopino le olandesi che vengono in Italia.

Nel mentre gli olandesi nei commenti prendevano a bastonate gli italiani. Giusto per esempio:

Non posso che stare con gli olandesi per il semplice fatto che stanno facendo i leghisti: combattono per il proprio interesse e non per mantenere gli altri e addirittura qualcuno faceva notare proprio che l’Italia avesse questa divisione interna per fare capire le motivazioni della loro posizione.

E ho anche notato che la stragrande maggioranza dei commentatori italiani non venisse da sopra la Massa-Senigallia, sarà che forse sopra quella linea si sa cosa vuol dire mantenere gli altri e che dare un’unghia vuol dire dover dare due braccia.

Sì, qualcuno, tre o quattro, c’era, ma erano tutti o leghisti o comunisti.

Ed è questa la domanda che dobbiamo farci: vogliamo fare come gli olandesi e far sentire la nostra voce ed essere visti nel mondo come la parte che lavora o essere assimilati a forza nella categoria dei vacanzieri per essere dentro uno Stato che alla produttività preferisce il fancazzismo?

Informatico di giorno, spietato liberista che brama la secessione del Nord di notte. Con la libera circolazione, dato che amo la pizza.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi