FEDERALISMO & INDIPENDENZA | Approfondimento Politico

Cara sinistra, ti ricordi le primule?

Si avvicina la commissione d’inchiesta Covid e la reazione della sinistra è fondamentale una: ostruzionismo. Parlare in massa, ovunque possibile e accusare il governo di strizzare l’occhio ai no vax.

Tuttavia, forse in preda ad un’allucinazione collettiva che li porta davvero a credere di aver salvato l’Italia, e anche l’Europa grazie ai DPCM tradotti ovunque (non ridete, che l’han detto davvero), si dimenticano una banalità: quando c’erano loro, la campagna vaccinale italiana era ridicola, in qualsiasi termine. Vi ricordate le primule che volevano costruire per vaccinare?

Perché, sia chiaro, durante una pandemia in cui anziani e fragili muoiono la priorità sono le primule come simbolo della rinascita. Non ridete, perché l’han detto davvero. Nel mentre, la campagna vaccinale italiana era lo zimbello d’Europa.

Fu con l’arrivo di Draghi, criticabile su tante cose ma non su quello, e del generale Figliuolo che la campagna vaccinale italiana divenne, con qualche intoppo a livello romano e regionale (ricordate la Lombardia quanto ci mise ad ingranare ma quanto fu brava una volta fatto, no?), una delle migliori in Europa.

La sinistra vuole forse buttare in bagarre ogni indagine accusandola di coccolarsi i no vax perché non esca un bel rapportino che dica nero su bianco che col Conte II eravamo lo zimbello d’Europa mentre quando si son fatti da parte abbiamo iniziato ad essere rispettati? O forse perché teme venga dimostrato che non hanno salvato il mondo levando uno dei pochi appigli – comunque perdente come mostrano le ultime urne – che hanno, ossia “aver guidato il paese in pandemia con onore, coraggio, rispetto, visione e disciplina”, che ci manca giusto un “alalà” alla fine?

E che, soprattutto, qualche lato un po’ oscuro (*coff* i russi, per dirne una, ma anche il bestseller, per chi ricordasse) diventi più noto di quanto vorrebbero?

D’altronde, permettetemi, parliamo di un evento storico la cui gestione va studiata, sia per imparare dagli errori e dalle cose corrette, sia per capire quanti abbiano provato ad usarlo per proprio beneficio, e con tutte le accuse di corruzione sorte a vari livelli è una domanda assolutamente legittima, anche perché l’uso personale di una tragedia non è meramente quello penalmente rilevante. Imporre una misura dura per sembrare severi e guadagnare nei sondaggi a discapito dell’avversario lo è, ed è stato fatto.

Chi si oppone ad una commissione d’inchiesta, per di più anche un po’ sdentata, evidentemente ha qualcosa da nascondere o da perdere se uscisse una ragionevole versione riassunta della verità.

Tags: ,
Avatar
Informatico di giorno, spietato liberista che brama la secessione del Nord di notte. Con la libera circolazione, dato che amo la pizza.